Maskne o Acne da Mascherina Cos’è

Acne da Mascherina o Maskne: cos’è, prodotti per la prevenzione e cura

5
(589)

La diffusione del Covid-19 e l’utilizzo di uno dei più diffusi ed efficaci sistemi di protezione individuale ha cambiato radicalmente tutte le nostre abitudini. Infatti, ogni giorno, utilizziamo la mascherina per proteggerci dal contagio e prevenire la diffusione del virus. Utilizzare la mascherina per un periodo di tempo prolungato, come ad esempio tutta la giornata, può causare delle irritazioni sulle pelli più sensibili che sta diventando un problema sempre più comune. In questo articolo parlerò dell’acne da mascherina o maskne, ossia come riconoscere e curare questa nuova infiammazione causata dall’uso prolungato dei dispositivi medici per prevenire la diffusione del virus.

Cos’è l’acne da Mascherina o Maskne?

Vediamo esattamente cosa si intende per Maskne (o Mask-ne). Come puoi notare cliccando sul nome, su wikipedia il termine si riferisce a un tipo di acne o infiammazione della pelle dovuta all’uso frequente della mascherina per prevenire la diffusione dei virus. Infatti, il termine Maskne è stato coniato durante la pandemia di Coronavirus (COVID-19) durante l’anno 2019 e identifica una variante dell’acne meccanica che in precedenza veniva associata solo all’uso di copricapo e altri dispositivi di protezione individuale. La diffusione della maskne è dovuta all’utilizzo di mascherine che sono principalmente composte da tessuto riutilizzabile. La particolare forma delle mascherine, associata al materiale anti traspirante con cui sono composte crea un microambiente cutaneo capace di favorire la formazione di questa particolare infiammazione.

La principale causa della formazione della maskne è certamente il disturbo dell’occlusione follicolare a cui si aggiungono lo stress meccanico (pressione, occlusione, attrito) e alla disbiosi (o disbacteriosi) del microbioma (calore, pH, umidità da bio fluidi). Entrambi sono influenzati dall’aumento della durata dell’uso della maschera. Altre condizioni particolari responsabili della formazione della maskne sono i climi tropicali e l’esposizione all’aria aperta (aumento della sudorazione) e rappresentano fattori di rischio per le popolazioni predisposte alla formazione di acne (giovani adulti attivi, seborrea, predisposizione genetica).

Come si manifesta l’acne da Mascherina o Maskne?

Questa forma d’irritazione sempre più frequente nei soggetti a rischio e con pelle particolarmente sensibile, si manifesta con sintomi simili all’acne e per questo non è sempre facile individuarla. Per aiutarti a capire se hai la maskne ho elencato i principali sintomi a cui devi prestare attenzione e sono:

  • Brufoli,
  • arrossamento localizzato,
  • prurito,
  • disidratazione della cute,
  • piccole cisti con arrossamenti,
  • punti neri,
  • abrasioni di minima entità,
  • rash cutanei,
  • puntini bianchi.

Questi sono tutti i sintomi a cui devi prestare attenzione se indossi spesso la mascherina e se hai la pelle tendenzialmente impura.

Sintomi da Maskne o irritazioni da mascherina

L’acne da mascherina o Maskne insorge entro sei settimane dall’inizio dell’uso regolare della mascherina facciale usata per la protezione da COVID-19. Questo nuovo tipo d’infiammazione può manifestarsi a qualsiasi età e in alcuni soggetti più sensibili può manifestarsi anche dopo qualche giorno dal primo utilizzo prolungato della mascherina generando primi arrossamenti proprio nell’area della pelle a diretto contatto con il tessuto anti traspirante.

Acne da Mascherina o Maskne: come riconoscerla?

L’acne da mascherina o maskne si manifesta con un piccolo arrossamento della pelle a contatto con il tessuto generalmente entro le prime tre settimane dall’utilizzo dei dispositivi di protezione COVID-19. Se non curata in maniera tempestiva può degenerare a causa dell’accumulo eccessivo di germi e batteri.

Per evitare spiacevoli inconvenienti è bene saper riconoscere in tempo questo fastidioso inestetismo e agire immediatamente usando i prodotti cosmetici più indicati.

Cause dell’acne da mascherina

Abbiamo visto che le mascherine per il viso, se indossate per un periodo di tempo prolungato, fungono da isolanti, intrappolando l’aria calda espirata tra lo strato superficiale della pelle e il tessuto. Quando respiriamo o parliamo, ulteriore aria umida e calda viene espulsa e intrappolata tra questi strati, creando ulteriormente un ambiente ideale per i microbi normali che vivono sopra e nella nostra pelle per prosperare e crescere. Gli organismi che beneficiano di questo aumento localizzato di temperatura e umidità includono lieviti, batteri e acari che sono i principali responsabili della maskne.

Riassumendo in modo schematico possiamo dire che le principali cause della formazione dell’acne da mascherina sono:

  • Umidità che si crea all’interno della mascherina,
  • germi e batteri che proliferano a causa dell’eccessiva umidità,
  • allergia al tessuto con cui è composta la mascherina,
  • pori ostruiti e aumento di sebo,
  • scarsa traspirazione della pelle.

Queste sono solo alcuni dei fattori che possono scatenare un’irritazione dopo l’uso prolungato della mascherina. Infatti, ce ne possono essere degli altri che dipendono dal tipo di pelle e tipo di mascherina utilizzata.

Cure naturali per l’acne da Mascherina o Maskne

Dopo tutte queste informazioni a riguardo dell’acne o Maskne, proviamo a capire quali sono gli accorgimenti che ci permettono di prevenire o curare questa infiammazione. Vediamo assieme tutti gli step necessari per una corretta skincare prima d’indossare la mascherina:

  • Detergere la pelle del viso con un prodotto antibatterico,
  • applicare un tonico astringente su tutto il viso,
  • usare una crema idratante con antibatterico e formula astringente,
  • proteggere la parte con un siero concentrato astringente,
  • usare un fondotinta Ecobio.

Dopo aver indossato la mascherina è importante eseguire fondamentali step per ripristinare il naturale equilibrio della pelle:

  • Detergere la pelle con acqua micellare,
  • applicare il tonico astringente,
  • idratare la pelle con una crema notte specifica per pelli sensibili,
  • usare un siero antibatterico localmente.

Suggerimenti aggiuntivi da eseguire almeno una volta a settimana:

  • Effettuare uno scrub leggero su tutto il viso,
  • applicare una maschera viso astringente.

Come prevenire l’acne da mascherina o maskne

L’applicazione di uno strato molto sottile di crema idratante senza olio o crema solare priva di sostanze chimiche contenente zinco o titanio sull’area che verrà coperta dalla maschera, può aiutare a prevenire lo sviluppo di maskne. In questo modo si può anche prevenire l’irritazione anche leggera che può svilupparsi dall’uso della maschera. Questi due prodotti cosmetici fungono da barriera contro l’attrito causato dall’uso prolungato della mascherina. Assicurati, tuttavia, di applicare i prodotti topici con parsimonia. Infatti, l’applicazione di strati spessi di lozioni o creme solari può causare infiammazione o aggravare l’infiammazione cutanea già esistente.

Sebbene sia accettabile indossare un sottile strato di trucco sotto una maschera normale, dovresti evitare di truccarti se utilizzi una mascherina di tipo N-95. Infatti, le particelle di trucco possono staccarsi e rimanere sulla mascherina N-95 per molto tempo e questo ne limita la pulizia e l’eventuale riutilizzo.

Se indossi una maschera in tessuto, lavala ogni giorno con un detergente di tipo naturale, antibatterico e igienizzante. Se la tua maschera si sporca, rimuovila immediatamente e sostituiscila con una nuova maschera. Indossare una mascherina pulita e nuova ogni giorno ti aiuterà a proteggerti dal virus COVID-19 e aiuterà a prevenire l’accumulo di sporco e detriti che incoraggia la crescita eccessiva di microrganismi della pelle che possono portare a maskne.

Per prevenire la formazione di acne dovuta all’effetto della mascherina ti suggerisco di fare una beauty routine purificante. Se può essere interessante ti suggerisco di approfondire l’argomento continuando a leggere l’articolo: Beauty routine Ecobio invernale: cura del viso durante il lockdown.

Prodotti Ecobio per la cura dell’acne da mascherina

Di seguito ho selezionato alcuni prodotti cosmetici Ecobio da utilizzare tutti i giorni per prevenire o curare le infiammazioni dovute all’uso della mascherina. Infatti, la skincare quotidiana dovrebbe prevedere l’utilizzo di:

  1. Detergente delicato e antibatterico,
  2. tonico astringente,
  3. crema idratante sebo riequilibrante da giorno,
  4. siero antibatterico specifico per brufoli e infiammazioni,
  5. acqua micellare struccante,
  6. crema da notte idratante e nutriente,
  7. scrub leggero per la pelle del viso,
  8. maschera astringente e purificante.

Se utilizzi il fondotinta per make-up quotidiano, scegli quello Ecobio. Infatti, i prodotti cosmetici Ecobio sono ricchi d’ingredienti naturali che nutrono la pelle e permettono di prevenire la formazione d’irritazioni, leggi l’articolo dedicato al LINK

Vorrei ricordare che non vengo pagata da queste aziende per sponsorizzare i loro prodotti come fanno i blogger famosi. Né ricevo campioni omaggio per scrivere articoli. Inoltre, si tratta di una pura condivisione d’informazioni a sostegno dello stile di vita Ecologico e biologico. Questo sito, per sostenersi usa annunci pubblicitari di Google Ads e partecipa a programmi di affiliazione di Amazon o Ebay. Il prezzo del prodotto non subisce alcun aumento. Aiutami a sostenere questo sito divulgando il contenuto e acquistando utilizzando i link dei prodotti. Ti ringrazio per la collaborazione.

NOTA: clicca sul link o sulla foto per scoprire il prezzo aggiornato e acquistare il prodotto.

1. Detergente delicato e antibatterico per maskne

Detergere la pelle per eliminare tutte le impurità è uno step fondamentale per prevenire la formazione di brufoli e punti neri. Inoltre, se si utilizza spesso la mascherina è molto importante detergere bene la parte a contatto con questo dispositivo.

SO’ BIO ETIC, Mousse Purificante con Tea Tree

Questa mousse di So’Bio Etic è particolarmente indicata per eliminare tutte le impurità dal viso. Infatti, grazie alla sua formula attiva arricchita con tea tree è capace di purificare e detergere la pelle in modo efficace impedendo la formazione di brufoli e punti neri.

2. Tonico astringente per acne da mascherina

Il tonico astringente aiuta a richiudere i pori specialmente se sottoposti all’esposizione dell’umidità della mascherina per molte ore. Questo tonico di Avril serve anche a lenire la pelle irritata.

Avril: tonico delicato per pelli irritate

Il tonico di Avril ha una consistenza liquida molto leggera capace di restringere i pori e impedire la formazione di fastidiosi brufoli e punti neri. Gli ingredienti naturali presenti nella sua formula sono appositamente selezionati per svolgere la funzione lenitiva sulla pelle particolarmente irritata e sensibile. Ideale per l’uso quotidiano e per eliminare l’arrossamento causato dall’acne da mascherina.

3. Crema idratante sebo riequilibrante per maskne

Idratare accuratamente la pelle sensibile è importante per prevenire la formazione d’irritazioni che possono peggiorare. La crema idratante di Alkemilla ha anche una funzione purificante specifica per le pelli colpite dall’acne.

Alkemilla: Crema viso purificante per pelli grasse e impure

Questa crema viso purificante è quello che ti serve per contrastare la formazione di arrossamenti dovuti all’uso frequente della mascherina. Infatti, la formula rigenerante e purificante è appositamente studiata per le pelli impure tendenti al grasso. La crema non unge e si assorbe velocemente, la sua texture ultra leggera eviterà di creare un ambiente favorevole per batteri responsabili della maskne.

4. Siero antibatterico decongestionante

Il siero rappresenta un‘azione d’urto per prevenire e curare la Maskne. Infatti, grazie alla sua formula concentrata di attivi naturali, ti permette di ottenere risultati in pochi giorni dal primo utilizzo.

La Saponaria: Siero Bioattivo Opacizzante

Ho selezionato per te questo siero bioattivo di La Saponaria perché ha un effetto decongestionante per la pelle irritata da maske. Infatti, la sua formula 100% ricca di attivi di origine naturale, svolge l’azione antibatterica e opacizzante per la pelle impura e irritata.

5. Acqua micellare struccante

Rimuovere il trucco a fine giornata è fondamentale per liberare i pori dalle impurità. Lo struccante bifasico offre un’azione purificante e allo stesso tempo è delicato sulla pelle.

Biofficina Toscana: Struccante bifasico

Se usi del trucco, anche leggero, sotto la mascherina non dimenticare di eliminare ogni traccia prima di andare a dormire. Infatti, alla base di una valida prevenzione per la formazione della maskne c’è sempre un’efficace fase detergente capace di eliminare ogni traccia di trucco e purificare la pelle.

6. Crema da notte idratante e nutriente

Durante le ore notturne è conveniente applicare un puro concentrato d’idratazione che aiuta anche a regolarizzare la produzione di sebo. Infatti, questo siero concentrato di Alkemilla è l’alleato perfetto per una pelle sana e luminosa e libera da imperfezioni.

Alkemilla: Siero Viso Sebo normalizzante

Durante la notte prenditi cura della tua pelle applicando una crema sebornomalizzante specifica per pelli irritate e impure. Questa crema concentrata di Alkemilla ti aiuterà a restituire alla pelle il giusto equilibrio che ti permetterà di contrastare irritazioni e impurità.

7. Scrub leggero esfoliante per contrastare la maskne

Lo scrub è consigliato almeno una volta alla settimana per eliminare lo strato superficiale di cellule morte e restituire tono e luminosità alla pelle.

Natura Siberica: Scrub Esfoliante Viso

La leggera esfoliazione ti permetterà di liberare a fondo la pelle da ogni impurità e restituire tono a luminosità all’incarnato. Ti suggerisco di applicare un esfoliante naturale come questo di Natura Siberica, almeno una volta alla settimana.

8. Maschera astringente e purificante

Dopo lo scrub leggero, ti suggerisco di completare il processo di purificazione applicando una maschera all’argilla.

Cattier, maschera all’Argilla Verde e Menta

Infine, la maschera purificante all’argilla verde di Cattier è certamente un valido alleato per eliminare del tutto le impurità accumulate sulla pelle a causa della cattiva traspirazione dovuta all’uso della mascherina. Questa maschera, se applicata almeno una volta a settimana, ti aiuterà a contrastare la formazione di brufoli e punti neri.

Sei riuscita a capire qualcosa di più sulla Maskne? Se hai dubbi o domande sull’argomento, non esitare a contattarmi su Messenger, rispondo a tutti.

Condividi questo articolo su Facebook per far scoprire anche alle persone che conosci la guida per prevenire e curare l’Acne da Mascherina o Maskne.

Continua a leggere e approfondire argomenti che potrebbero interessarti:

Benessere e bellezza al tempo del Coronavirus #iorestoacasa

Domande più frequenti sull’Acne da Mascherina o Maskne

Chi deve prestare attenzione all’acne o alle irritazioni da mascherina?

Le persone con la pelle sensibile che hanno altre infiammazioni devono prestare attenzione alla manifestazione dell’acne dovuto all’uso prolungato di mascherine.

Il trucco può causare l’acne da mascherina?

I trucchi tradizionali pieni di parabeni e petrolati accentua l’infiammazione perché la loro composizione ostruisce i pori e peggiora la situazione. Consiglio di limitare l’uso di make-up, oppure utilizzare i prodotti cosmetici Ecobio perché sono ricchi d’ingredienti naturali che non danneggiano la pelle.

Come posso prevenire l’acne da mascherina?

La corretta skincare e l’utilizzo di prodotti cosmetici Ecobio con ingredienti naturali è un’ottima soluzione per prevenire e curare l’acne da mascherina.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 5 / 5. Vote count: 589

No votes so far! Be the first to rate this post.