rossetto Ecobio, che cos'è e perché sceglierlo

Ingredienti pericolosi presenti nei rossetti

4.7
(357)

Il rossetto è certamente il cosmetico indispensabile per il make-up quotidiano indipendentemente dal colore. Molte utilizzano ancora i rossetti tradizionali perché pubblicizzati dalle donne alla moda e dalle dive del cinema. Non tutte sanno cosa realmente contengono questi prodotti e come leggere la lista degli ingredienti. In questo articolo cerchiamo di fare luce e di capire le differenze tra un rossetto tradizionale e uno 100% naturale e vedremo quali sono gli ingredienti pericolosi presenti nei rossetti che usiamo tutti i giorni.

Ingredienti pericolosi presenti nei rossetti tradizionali:

La formula di un rossetto varia a seconda della marca e del finish. Tutti i rossetti, però, contengono una miscela di cere e oli in cui è disperso un pigmento e spesso una fragranza. Le cere servono per definire la consistenza di un prodotto in stick, ne esistono di svariate a seconda del tipo di texture desiderata. Gli oli e i siliconi sono gli emollienti che aumentano la gradevolezza durante l’utilizzo e servono per dare lucentezza al composto. Quest’ultimi sono inoltre indispensabili per distribuire uniformemente il pigmento (colore) all’interno della formula. Alcuni rossetti contengono anche filtri solari di origine sintetica sotto forma di nano particelle.

Il pigmento è l’ingrediente chiave in un rossetto. Infatti, il pigmento è generalmente di origine sintetica. La maggior parte dei coloranti utilizzati è simile a quelle utilizzate in ambito alimentare, perché il composto è parzialmente ingerito. Alcuni sono inorganici come gli ossidi di ferro, altri sono organici di origine naturale anche se prodotti sinteticamente come ad esempio il carminio.

La lista degli ingredienti chimici pericolosi per la salute utilizzati nella formulazione dei rossetti, è molto lunga e complessa. Di seguito ho elencato solamente le sostanze tossiche più comuni impiegate dalle aziende cosmetiche:

  • Microcrystalline wax: cera microcristallina, un derivato dal petrolio;
  • polybutene: polibutilene è una sostanza filmante di origine sintetica;
  • cetyl dimethicone/bis-vinyldimethicone crosspolymer: è un silicone di origine sintetica;
  • may contain: in questa lista ci sono tutti pigmenti che conferiscono colore al prodotto.

Non dobbiamo dimenticare che questi ingredienti sono pericolosi sopra tutto perché proprio il rossetto è a diretto contatto con le nostre labbra e inevitabilmente ingeriamo parte di queste sostanze.

Vai a controllare se il tuo rossetto contiene uno o più tra questi ingredienti.

Rossetto tradizionale e rossetto Ecobio: ingredienti a confronto

Ingredienti pericolosi presenti nei rossettidifferenze tra un rossetto tradizionale ed un rossetto ecobio: lista degli ingredienti a confronto

Questa immagine parla molto chiaro e ci permette di capire la composizione di due diversi tipi di rossetto.

Inoltre, uno studio americano (LINK) mette in evidenza che il 61% dei rossetti analizzati conteneva piombo e tracce di altri metalli pesanti come cadmio, cromo e manganese. Tutte queste sostanze sono altamente tossiche per l’uomo. Uno studio successivo (LINK), su un campione di 400 rossetti, segnala la presenza alti valori di piombo (7,2 ppm) con una media di 1,11 ppm (ppm significa milligrammi di piombo per chilogrammo di rossetto).

Sostanze benefiche presenti nei Rossetti Ecobio e naturali

La consistenza e la texture del rossetto Ecobio è molto simile a quella tradizionale. La differenza è che all’interno del suo INCI (lista degli ingredienti) vengono utilizzate SOLO sostanze di origine naturale e ingredienti biologici. Se volete scoprire in che modo un prodotto cosmetico viene definito Ecobio e quali sono gli Enti che rilasciano le certificazioni, provate a leggere l’articolo specifico al LINK.

Inoltre, tutte le cere e gli oli contenuti nella formula di un rossetto Ecobio sono di origine naturale come ad esempio la cera d’api, la cera candelilla, l’olio di ricino e l’olio di mandorle. Le miche, ossia i pigmenti che ne definiscono il colore sono di origine minerale.

Come riconoscere il rossetto Ecobio?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo, per prima cosa leggere la lista degli ingredienti stampata sull’etichetta (chiamata anche INCI). La lista delle sostanze che compongo un cosmetico viene scritta, per legge, in ordine decrescente. In altre parole, gli ingredienti contenuti in percentuale maggiore vengono scritti all’inizio. Solitamente per il rossetto, la lista degli ingredienti, è stampata in dimensioni microscopiche e difficile da leggere. In questo caso basta chiedere al negoziante la lista dell’INCI che deve essere obbligatoriamente disponibile per tutti i clienti.

Non tutte, però, siamo capaci di leggere l’INCI perché normalmente si tratta di nomi strani quasi impossibili da decifrare. Per riuscire a interpretare la lista degli ingredienti di un prodotto cosmetico richiede tanta pazienza e un minimo d’impegno nello studio delle sostanze di cui sono fatti solitamente i cosmetici. Questo articolo non può insegnarvi immediatamente come leggere l’INCI ma sicuramente farvi capire e riconoscere gli ingredienti da evitare e quelli da preferire.

Per capire meglio di che cosa stiamo parlando qui sopra (nella figura) abbiamo messo direttamente a confronto la lista degli ingredienti di un rossetto normale e di un rossetto ecobio. Gli ingredienti sono stati evidenziati con colori diversi:

  • il rosso mette in risalto le sostanze di origine chimica dannose per l’organismo;
  • il giallo le sostanze accettabili;
  • il verde mette in evidenza le sostanze naturali.

Osserviamo assieme l’immagine riportata sotto per poter capire esattamente di che cosa stiamo parlando e le differenze sostanziali tra un rossetto tradizionale e uno Ecobio. Il primo rappresenta l’INCI di un rossetto molto pubblicizzato, di fascia medio alta che troviamo nelle profumerie. Il secondo, invece, è la composizione di un rossetto naturale.

Idee per il tuo rossetto Ecobio naturale:

Domande più frequenti su gli ingredienti pericolosi presenti nei rossetti

Quali sono i più comuni ingredienti dannosi presenti nei rossetti?

Tra i più comuni ingredienti chimici presenti nei rossetti tradizionali abbiamo:
Microcrystalline wax: cera microcristallina, un derivato dal petrolio;
polybutene: polibutilene è una sostanza filmante di origine sintetica;
cetyl dimethicone/bis-vinyldimethicone crosspolymer: è un silicone di origine sintetica;
may contain: in questa lista ci sono tutti pigmenti che conferiscono colore al prodotto.

Quali sono i vantaggi di utilizzare un rossetto naturale?

Il rossetto naturale certificato Ecobio è formulato solamente con sostanze di origine naturale e non presenta controindicazioni per la salute.

Qual è l’alternativa al rossetto tradizionale?

L’alternativa ai rossetti tradizionali formulati con sostanze chimiche dannose per l’organismo, è l’uso di rossetti dalla texture e caratteristiche simili che sono però formulati con sostanze naturali.

Come faccio a riconoscere un rossetto naturale da uno tradizionale?

Per riconoscere i rossetti pieni di sostanze tossiche, occorre saper leggere la lista degli ingredienti, oppure comprare esclusivamente prodotti cosmetici certificati Ecobio dagli enti preposti.

Dubbi o domande? Contatta Amametia via mail.

Condividi questo articolo su Facebook per far scoprire anche alle tue amiche gli ingredienti pericolosi presenti nei rossetti.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Stick Labbra Ecobio e senza Nichel, vi aiutiamo a scegliere i prodotti giusti

Lucidalabbra Ecobio e Naturale

Cura delle labbra: i trucchi per ottenere labbra super morbide

Il rossetto Ecobio perfetto per ogni occasione

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 4.7 / 5. Vote count: 357

No votes so far! Be the first to rate this post.